Smettiamola

Ci si abitua a tutto. Questo è pericoloso. Come avrete compreso, amo le differenze, la pluralità, il confronto. Ci si abitua a tutto.
Lo sanno.
Ci siamo abituati alla libertà. La riteniamo un bene nostro, inviolabile, che ci appartiene.
Siamo così convinti di ciò, che quando viene meno forse non ci accorgiamo della sua assenza.
Lo sanno.
Bisognerebbe invece comprendere che le conquiste vanno difese, giorno dopo giorno. Quando sono perdute, tutto diviene più difficile.
Lo sanno.
Vorrei chiedervi di non abituarvi.
Quando qualcosa è perduto, in maniera perversa diviene normalità. Il tempo trascorre veloce e ci si abitua alla nuova situazione, che si fonde nel quotidiano e diviene normalità.
Vorrei chiedervi di non abituarvi.
La libertà di espressione è uno di quei beni conquistati dei quali parlo. Non sono interessato al colore, al sapore delle parole. Mi interessano le parole. Mi interessa che vengano espresse.
Le parole, strumento di trasmissione dei pensieri. Di qualsiasi colore. E’ la differenza del loro suono che ci rende civili e liberi. Ho sempre auspicano una società ricca di suoni e colori differenti.
Ricordate? “ Non condivido le tue idee, ma combatterò fino alla morte affinché tu le possa esprimere”.

La differenza delle note, in musica crea armonia. La differenza delle idee costruisce il dialogo.
L’ultima puntata di Sciuscià di Michele Santoro è andata in onda Lunedi 10 Giugno 2002-
Quanto tempo vero? Ci siamo abituati. Smettiamola.

Smettiamolaultima modifica: 2003-09-20T21:32:50+02:00da mauro.cherubino
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Smettiamola

Lascia un commento